BONUS PSICOLOGICO - Come e Dove richiederlo

Pubblicato il 28 luglio 2022 • Il Comune Informa , Pari opportunità , Sociale

Il Bonus Psicologo è un voucher di massimo euro 600 per il quale si potrà fare domanda per ricevere assistenza da uno psicoterapeuta. 

Il Bonus Psicologo spetta a tutti i cittadini con un ISEE sotto i 50.000 euro e potrà essere utilizzato nell’anno 2022 per richiedere assistenza a un professionista (psicoterapeuta iscritto all’albo, anche privato) e per affrontare insieme allo specialista stati di depressione, ansia, stress e fragilità causati dall’emergenza Covid e dalla conseguente crisi economica. 

Il 30 giugno 2022 è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale il decreto attuativo per il bonus psicologo. Entro settembre L’INPS creerà sul suo portale l’area dedicata per fare domanda. 
Il contributo varierà a seconda della fascia ISEE; pertanto il bonus massimo andrà alle fasce di popolazione con maggiori difficoltà economiche diminuendo progressivamente fino ad azzerarsi per gli ISEE sopra i 50.000. 

I requisiti, per richiedere il Bonus, sono: 

    * essere residente in Italia; 
    * avere un ISEE in corso di validità sotto i 50.000 euro; 
    * rivolgersi ad uno psicoterapeuta iscritto all’Ordine e non sarà necessario avere una diagnosi. 

 

FASCE ISEE BONUS PSICOLOGO 2022

 Lo schema di decreto sul bonus psicologo 2022 chiarisce quale sarà l’importo dei voucher a seconda del proprio ISEE: 

– ISEE inferiore a 15.000 

il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro 

per ogni beneficiario; 


– ISEE compreso tra 15.000 e 30.000 euro 

il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 400 euro 

per ogni beneficiario; 


– ISEE superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro 

il beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo di 200 euro 

per ogni beneficiario. 


COME FARE LA RICHIESTA? 

La richiesta del “bonus” è presentata in modalità telematica all’INPS e dovrà essere effettuata a partire ed entro una data che deve ancora essere definita dall’INPS stessa. 
Per fare la richiesta bisognerà necessariamente autenticarsi tramite SPID, CIE o CNS; 
la richiesta potrà essere fatta anche da persona diversa dal beneficiario; 
ogni beneficiario potrà effettuare una sola richiesta. 


COME VERIFICARE SE LA DOMANDA E’ STATA ACCOLTA? 

A conclusione del periodo di presentazione delle domande, INPS redige le graduatorie e individua i beneficiari sulla base dell’ammontare delle risorse disponibili; 
l’INPS comunicherà direttamente ai beneficiari l’accoglimento della domanda specificando l’importo totale del beneficio erogato; 
l’INPS comunicherà altresì ai beneficiari un codice univoco che dovrà essere comunicato al professionista che eroga le prestazioni oggetto del contributo economico. 

QUANDO POTRA’ ESSERE SPESO IL BONUS? 

Il beneficio deve essere utilizzato entro 6 mesi (180 giorni) dalla data di accoglimento della domanda.